BUSINESS CASE

BUSINESS CASE

BUSINESS CASE: UNO STRUMENTO A SUPPORTO DEI PROGETTI IMPREDITORIALI

Per ogni idea progettuale ci deve essere una fase di ideazione che conduce alla realizzazione di un Business Case. Questo importante documento ha il compito di giustificare la necessità di un nuovo progetto, definirne gli obiettivi di massima e valutare l’adeguatezza economica dell’investimento.

Il Business Case è sempre di più un Fattore Critico di Successo per tutte le iniziative progettuali. Se un’impresa decide di modificare i propri prodotti o il proprio approccio al mercato oppure decide di cambiare il proprio modello di business, avrà bisogno di un progetto per farlo. Qualunque sia l’iniziativa che l’impresa avvierà, prima di tutto servono delle informazioni utili per determinare se il progetto è auspicabile, fattibile e realizzabile. Il Business Case offre queste informazioni, rappresenta la giustificazione commerciale per la realizzazione del progetto, riporta e mantiene aggiornati i costi i rischi e le tempistiche in modo da verificare dapprima che il progetto possa essere avviato e, in corso d’opera, che il progetto rimanga fattibile. La fattibilità continua del progetto è lo scopo del Business Case e consente all’imprenditore di provare, durante l’intero ciclo di vita del progetto, che l’investimento è ancora valido.
Ciò richiede che nel corso del progetto il Business Case sia aggiornato costantemente con le nuove informazioni su costi, rischi e benefici che emergono durante il ciclo di vita del progetto, per essere cosi usato dal management aziendale per proseguire, modificare, congelare o interrompere il progetto.
In passato il Business Case era una breve presentazione o un semplice foglio di calcolo, oggi è un documento strutturato a sostegno dei progetti imprenditoriali. Un Business Case deve fornire dettagli circostanziati del progetto, in modo da poter guidare il management a prendere decisioni sulle azioni da svolgere per riallineare il progetto agli obiettivi di business e valutare i benefici raggiunti rispetto a quelli previsti.

Il Business Case deve contenere tutte le informazioni utili per giustificare gli investimenti sul progetto, come:
Motivi: i motivi per cui è necessario intraprendere il progetto e in che modo quest’ultimo consentirà di realizzare le strategie e gli obiettivi aziendali;
Opzioni per l’azienda : analisi delle possibili opzioni;
Benefici previsti: i benefici, qualitativi che quantitativi, che il progetto conseguirà e che devono essere in linea con i benefici aziendali;
Controbenefici previsti: i risultati finali percepiti come negativi da una o più parti interessate;
Tempistica: tempi di esecuzione del progetto e periodo in cui saranno realizzati i benefici;
Costi: sommario dei costi, dei costi operativi correnti e dei costi di manutenzione del progetto e dei rispettivi piani di finanziamento;
Strategie di uscita: i criteri da adottare qualora si presentasse la necessità di abbondonare il progetto;
Valutazione dell’investimento: confronta i benefici e i contro benefici con i costi del progetto e i costi incrementali di funzionamento e manutenzione in corso;
Principali rischi: valutazione e sintesi di tutti i principali rischi correlati al progetto e il loro probabile impatto

Lo sviluppo di un solido Business Case richiede pertanto esperienza e molta attenzione affinché questo diventi un solido documento a supporto delle decisioni aziendali. La sua preprarazione richiede la collaborazione del Project Manager delle altre parti interessate dell’azienda e la loro interazione. Quanto più tempo si dedica a analizzare con chiarezza i requisiti durante il processo di
avvio di un progetto, tanto più tempo si risparmierà durante la consegna del
progetto evitando questioni, eccezioni e ripianificazioni.

Nel caso di committenza esterna all’azienda è opportuno che la società incaricata sviluppi una buona conoscenza delle attività del cliente e abbia competenze nella gestione progetti affinché possa realizzare un Business Case che sia coerente con le esigenze aziendali del cliente.